30% di sconto sui diritti SCF per i soci Federmoda Confcommercio

martedì 15 gennaio 2019 13:20:09
Federazione Moda Italia ha rinnovato la partnership con SCF, Società Consortile Fonografi, per la gestione dei diritti connessi ai produttori discografici ed agli artisti interpreti ed esecutori riconosciuti dalla Legge sul diritto d’Autore (l. 633/1941).
Federmoda ricorda che su una registrazione musicale convivono due famiglie di diritti, quattro soggetti giuridici interessati (Autore, Editore, Artista e Casa Discografica) e, in linea generale, almeno due enti distinti per la raccolta dei compensi, SIAE (per Autore ed Editore) e SCF (per Artista e Casa Discografica).

Grazie alla convenzione sottoscritta con SCF, gli esercizi commerciali associati a FEDERMODA che diffondono musica nei propri locali (attraverso radio, tv, lettori audio/video compatti, PC, lettori CD/DVD ecc...) avranno diritto, per l’anno 2019, ad una riduzione del 30% sui compensi dovuti, se provvedono a sottoscrivere la licenza entro il 28 febbraio 2019, compilando il modulo allegato e barrando la casella "CONFCOMMERCIO/FEDERMODA" nell'apposito campo "Associazione di Categoria".

PER I DETTAGLI DELLA CONVENZIONE RISERVATA AI SOCI FEDERMODA CLICCA QUI

Per maggiori informazioni contatta gli Uffici di Federmoda Umbria Confcommercio (s.ragnacci@confcommercio.umbria.it - tel. 075.5067136).

COME ADERIRE ALLA CONVENZIONE E REGOLARIZZARE LA POSIZIONE?
  1. Compila e sottoscrivi il MODULO ALLEGATO INSERENDO NEL CAMPO SCELTA ASSOCIAZIONE (“CONFCOMMERCIO - FEDERMODA”) ed inviala a commerciale@scfitalia.it
  2. Compila il modulo Online https://licenze.scfitalia.it/licenza INSERENDO NEL CAMPO SCELTA ASSOCIAZIONE (“FEDERMODA”)

 Modulo SCF


Si ricorda che, ai sensi degli artt. 73 e 73bis della Legge sul diritto d’Autore, i produttori di fonogrammi e gli artisti interpreti ed esecutori hanno diritto ad un compenso ogni volta che vi sia una pubblica diffusione, anche senza scopo di lucro, dei brani del proprio repertorio. Il mancato pagamento dei compensi dovuti ai produttori fonografici ai sensi della normativa vigente può essere sanzionato tanto in sede civile che in sede penale.
Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione