Contributi in conto capitale nelle aree del sisma con il Bando Resto al Sud

venerdì 24 gennaio 2020 17:48:08
Il Bando Resto al Sud è stato esteso alle imprese del cratere dei settori del turismo, servizi alle imprese e servizi alle persone costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017 o che si costituiranno entro 60 giorni dopo l’esito positivo della valutazione. Il commercio è escluso.

INFO: 
Servizio Bandi e Incentivi Confcommercio Umbria, tel.075.506711, 0744.405910, incentivi@confcommercio.umbria.it 

Il bando è rivolto agli under 46 dei Comuni ricompresi nell'area del Cratere sismico:
Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia (su questo Comune non c’è il limite di età under 46), Poggiodomo, Polino, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Vallo di Nera, Spoleto.

L’agevolazione, in Regime de Minimis, è del 100% di cui:
  • Contributo in conto capitale del 35% a fondo perduto;
  • Contributo a tasso zero del 65% da rimborsare in 8 anni.


INFO: Servizio Bandi e Incentivi Confcommercio Umbria, tel.075.506711, 0744.405910, incentivi@confcommercio.umbria.it


LA SCHEDA DEL BANDO

 Scheda Bando Resto al Sud


SPESE AMMISSIBILI
  • Ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili fino al 30% del programma di spesa;
  • Impianti, macchinari, arredamenti, attrezzature, automezzi strettamente legati al ciclo produttivo;
  • Programmi informatici e servizi digitali ad es. hardware, software, ecc.;
  • Materie prime, utenze, canoni, locazioni, leasing, ecc.

Le spese vanno sostenute entro 24 mesi dalla data di concessione dell’aiuto.
Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione