Credito, non ci sono soluzioni valide per tutte le imprese

martedì 7 aprile 2020 17:56:49
Il decreto sulla liquidità, approvato dal Governo ed in fase di pubblicazione, prevede per le imprese altre misure in materia di accesso ai finanziamenti. Le banche, intanto, stanno mettendo a punto diversi prodotti da proporre alle imprese.
Soprattutto in ambito creditizio, non ci sono però ricette valide per tutti. Servono ipotesi realistiche sui ricavi ed i costi dei prossimi mesi, nonché sugli impegni finanziari già in essere, così da determinare il fabbisogno di liquidità e scegliere la modalità tecnica più corretta per finanziarlo.
Confcommercio ti viene in aiuto con i suoi tecnici, in grado di affiancarti nella valutazione della tua situazione creditizia e, soprattutto, nella ricerca della soluzione migliore per la tua azienda.
INFO e ASSISTENZA
Perugia - Luca Minniti,  tel 075.5067170,  info@umbriacreditsolutions.it
Terni - Maria Bruna Fabbri, tel 0744.405910 - Natascia Calanchini, cel. 345.5892674 -  terni@confcommercio.umbria.it
La materia del credito ed il rapporto con la banca sono ambiti particolarmente complessi e delicati per le imprese, in parte anche per le regole che disciplinano l’attività bancaria.
In una situazione di difficoltà come quella attuale, in cui per le aziende non è facile prevedere sia i tempi della riapertura tanto meno gli effetti che l’emergenza da coronavirus determinerà sui consumi, è particolarmente importante analizzare a fondo i propri fabbisogni finanziari.
Servono ipotesi realistiche sui ricavi ed i costi dei prossimi mesi, nonché sugli impegni finanziari già in essere, così da determinare il fabbisogno di liquidità e scegliere la modalità tecnica più corretta per finanziarlo.

Confcommercio Umbria, in collaborazione con la sua società Umbria Credit Solutions, offre alle imprese i servizi di assistenza e consulenza nella valutazione della propria situazione, mediante professionalità specializzate in ambito creditizio/finanziario, in grado di affiancarle nel reperimento delle risorse.

Soprattutto in ambito creditizio non esistono ricette valide per tutti, perché al di là delle proposte commerciali con cui la singola banca promuove i suoi prodotti, è quantomai necessario verificare in quale condizione economico/finanziaria si trova l’azienda e se quello che viene proposto all’impresa rappresenta nel complesso la risposta giusta per i suoi specifici bisogni.

Nell’accesso al credito è fondamentale negoziare non solo l’importo del finanziamento, ma anche la forma tecnica, la durata, le garanzie e le condizioni accessorie, purtroppo sempre meno si può agire sulla definizione del tasso di interesse.

Confcommercio Umbria sta parallelamente formulando proposte alla Regione Umbria al fine di migliorare l’accesso al credito delle micro e piccole imprese mediante misure complementari ed integrate rispetto a quelle già rese disponibili dal Governo.
Un motivo in più per affidarti agli esperti Confcommercio Umbria.



Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione