Emergenza COVID 19, gli ammortizzatori sociali per le imprese

martedì 10 marzo 2020 10:24:04
Per ammortizzatori sociali si intende tutte le forme di integrazione e sostegno del reddito di dipendenti a causa di riduzione dell’orario di lavoro o sospensione totale dell’attività lavorativa.
Si configurano 5 situazioni a seconda della dimensione aziendale e del settore in cui i dipendenti sono inquadrati ai fini INPS.
INFO: Servizio Risorsa Lavoro, dott.ssa Martina Sacchetti, 075.5067142, risorsalavoro@confcommercio.umbria.it
Ad oggi, le imprese con unità produttive in Umbria possono fare domanda per i seguenti ammortizzatori sociali.

LAVORATORI DI AZIENDE DEL COMMERCIO – SERVIZI – TURISMO – PUBBLICI SERVIZI DA 0 A 5 DIPENDENTI

INDENNITA’ DI DISOCCUPAZIONE (ALIAS NASPI) a seguito di licenziamento
Si ricorda che in tal caso l’azienda deve versare il ticket di 503,30 euro per anno di anzianità del dipendente nel massimo 3 anni di anzianità (max 1.509,90).
Per i lavoratori di queste aziende, anche allo scopo di evitare licenziamenti e pagamento del ticket, Confcommercio Umbria ha chiesto l’introduzione della CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA, già sperimentata con il sisma del 2016.
Attualmente la CIGD non è stata prevista per la Regione Umbria.
Segui questo sito e la pagina Facebook di Confcommercio Umbria per essere informato intempo reale sugli aggiornamenti.

LAVORATORI DI AZIENDE DEL COMMERCIO – SERVIZI – TURISMO – PUBBLICI SERVIZI DA PIU' 5 a 15 DIPENDENTI (compreso il 15°esimo)

Il numero di dipendenti non va calcolato contando le teste al momento della domanda ma è una media dei dipendenti calcolata sui 6 mesi.

ASSEGNO DI SOLIDARIETA’ PREVISTO DAL FONDO INTEGRAZIONE SALARIALE (FIS)
E’ necessario stipulare con almeno un sindacato accordo aziendale (o se costituita con RSA) dove si prevede la riduzione dell’orario di lavoro.
! Non è possibile prevedere una sospensione totale dell’attività e non può usufruire dell’assegno un solo dipendente.

LAVORATORI DI AZIENDE DEL COMMERCIO – SERVIZI – TURISMO – PUBBLICI SERVIZI DA PIU’ 15 DIPENDENTI

Il numero di dipendenti non va calcolato contando le teste al momento della domanda ma è una media dei dipendenti calcolata sui 6 mesi.

ASSEGNO ORDINARIO PREVISTO DAL FONDO INTEGRAZIONE SALARIALE (FIS)
Serve inviare comunicazione ad hoc alle rsa o rsu o in alternativa ai sindacati.
Nella comunicazione va apposta una delle causali previste.
E’ possibile prevedere con questo ammortizzatore sia la riduzione dell’orario che la sua sospensione totale.
La procedura stabilita è abbastanza complessa. Confcommercio da massimo supporto ai professionisti accreditati.

LAVORATORI DI AZIENDE APPALTATRICI DI SERVIZI DI MENSA/PULIZIA - VIGILANZA DA PIU’ 15 DIPENDENTI

CASSA INTEGRAZIONE STRAORDINARIA
La procedura stabilita è ancora più complessa.
Confcommercio da massimo supporto ai professionisti accreditati.

LAVORATORI DI AZIENDE DEL COMMERCIO E AGENZIE DI VIAGGIO DA PIU’ DI 50 DIPENDENTI

CASSA INTEGRAZIONE STRAORDINARIA
La procedura stabilita è ancora più complessa.
Confcommercio da massimo supporto ai professionisti accreditati.



Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione