Federmobili incontra Lupi

domenica 18 maggio 2014 15:44:31

Una delegazione guidata dal presidente Mamoli ha illustrato al ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture lsa posizione della Federazione su diversi temi che le stanno particolarmente a cuore. Bonus mobili, eliminato il doppio vincolo.

Il 12 maggio scorso il presidente di Federmobili Mauro Mamoli, insieme a un gruppo di consiglieri e al direttore Laura Molla, ha incontrato a Milano il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Maurizio Lupi. L'appuntamento è stato l'occasione per confrontarsi direttamente con il ministro su diversi temi che stanno particolarmente a cuore a Federmobili. Mamoli ha innanzitutto ringraziato Lupi per l'impegno e il grande lavoro svolto sul tema del bonus mobili, ricordando al tempo stesso che l'introduzione del doppio vincolo sta seriamente limitando l'efficacia del provvedimento e chiedendo che la situazione venga risolta il prima possibile ed in modo definitivo. Il ministro ha confermato il massimo impegno del Governo al riguardo. Sono inoltre state presentate alcune nuove proposte ed iniziative a sostegno del settore che Federmobili si augura possano entrare nell'agenda e nella discussione politica dei prossimi mesi. Il Presidente Mamoli ha ricordato infine al Ministro Lupi le cifre del settore, sia come fatturato che come numero di punti vendita e di dipendenti impiegati, sottolineando l'importanza della distribuzione tradizionale di arredamento in Italia in termini economici, culturali e umani.

Bonus mobili, eliminato il doppio vincolo

Martedì 13 maggio, nel corso della discussione per la conversione in Legge del Decreto Emergenza Abitativa, il Senato ha approvato l'emendamento 7.4 che elimina il doppio vincolo al bonus mobili, introdotto con l'ultima Legge di Stabilità, che di fatto limitava il bonus alla spesa totale sostenuta per i lavori di ristrutturazione.Grazie al nuovo articolo, questo limite viene esplicitamente escluso, con effetti retroattivi su tutto il periodo di vigenza del bonus mobili.Ora il testo di legge passa alla Camera per l'approvazione definitiva e la successiva conversione in legge e pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che dovrà avvenire entro fine maggio. Soddisfazione è stata espressa dal presidente Mauto Mamoli, che si è detto comunque rammaricato per alcuni interventi nel corso del dibattito parlamentare: "dispiace constatare che la visione non sempre riesca ad essere a 360°, non si tratta infatti di favorire un solo settore o comparto industriale, ma rilanciare i consumi di una industria e soprattutto di un commercio che coinvolge più operatori e più settori".

 

Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione