Fondo di Integrazione Salariale, dal 2018 aumenta il tetto aziendale e cambia la modalità di erogazione

martedì 16 gennaio 2018 11:28:04
Dal 2018 le prestazioni del Fondo dovranno essere erogate dal datore di lavoro per poi essere successivamente conguagliate dall’Inps.
Il Fondo di Integrazione Salariale FIS assicura una tutela nei casi di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa al lavoratore dipendente di un datore di lavoro che, nel semestre precedente alla richiesta di intervento del FIS, abbia occupato mediamente più di 5 dipendenti.

Dal 2018 le prestazioni del Fondo dovranno essere erogate dal datore di lavoro per poi essere successivamente conguagliate dall’Inps.

Pertanto, dal 1° gennaio 2018, il datore di lavoro che presenterà domanda pagherà, per conto del FIS, l’assegno di solidarietà o l’assegno ordinario e dopo la necessaria autorizzazione porrà a conguaglio il suo credito all’atto dell’assolvimento degli obblighi di contribuzione obbligatoria.

L’accesso alle risorse del Fondo è limitato al cosiddetto tetto aziendale.
Dal 2018, il tetto aziendale per ciascun datore di lavoro è stato aumentato, dando così la possibilità alle imprese di accedere un maggior numero di volte allo strumento FIS: una disposizione fortemente voluta da Confcommercio, che presiede il Comitato di amministrazione del Fondo stesso.
(Circolare Inps del 17 novembre 2016 n. 170 e Legge n. 205 del 27 dicembre 2017)


INFO E ASSISTENZA

Confcommercio Umbria
SERVIZIO RISORSA LAVORO
Tel. 075 5067149
E.mail: risorsalavoro@confcommercio.umbria.it

Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione