Il Mestiere del Futuro, ecco le scuole umbre vincitrici del concorso Confcommercio

lunedì 5 giugno 2017 13:31:29
Il primo premio alla Scuola Media Carducci Purgotti di Perugia. Molti ragazzi hanno partecipato alla partecipato al progetto nazionale Confcommercio, che favorisce l’autoimprenditorialità giovanile nei settori del terziario.


La classe 2^ A della Scuola Media Carducci Purgotti di Perugia, coordinata dalla professoressa Maria Costanza Veltro, ha ricevuto questa mattina un computer portatile come vincitrice del concorso nazionale "Il mestiere del futuro", il progetto di orientamento scolastico organizzato da Confcommercio.
La premiazione si è svolta nei locali della Scuola Media Carducci Purgotti, alla presenza di Chiara Pucciarini, presidente Giovani Imprenditori Confcommercio Umbria, e della dirigente scolastica Iva Rossi.



L'iniziativa "Il mestiere del futuro" è finalizzata a far conoscere ai ragazzi le opportunità imprenditoriali e lavorative offerte dal settore terziario.
Le attività di informazione sono state vivacizzate dalla realizzazione di un torneo "Trivia quiz" sugli argomenti trattati.
Numerose le classi umbre che quest’anno hanno partecipato all’iniziativa Confcommercio.
Ecco la graduatoria, dalla seconda alla nona classificata: classe 2^ C della Scuola Media Galilei di Foligno, coordinata dalla professoressa Roberta Barbaro; classe 3^ A della Scuola Media Pianciani di Spoleto, coordinata dalla professoressa Maria Concetta Zinghini; classe 2^ A della Scuola Media Galilei di Foligno, coordinata dalla professoressa Roberta Barbaro; classe 2^ B della Scuola Media Galilei di Foligno, coordinata dalla professoressa Roberta Barbaro; classe 3^ B della Scuola Media di Passaggio di Bettona, coordinata dalla professoressa Elisabetta Brizi; la classe 3^ A della Scuola Media di Passaggio di Bettona, coordinata dalla professoressa Elisabetta Brizi; la classe 3^ A della Scuola Media Carducci Purgotti di Perugia, coordinata dalla professoressa Maria Costanza Veltro; la classe 2^ B della Scuola Media Dottori di Torgiano, coordinata dalla professoressa Ida Paola Faloia.

Il progetto "Il mestiere del futuro" ha offerto ai ragazzi un’occasione originale e utile per comprendere quanto il panorama lavorativo oggi sia completamente cambiato rispetto al passato, complici l’avvento di Internet e le nuove tecnologie, e come debbano mutare le loro aspettative e il loro approccio al mondo del lavoro.

Tramite una piattaforma digitale, alla quale hanno avuto accesso le scuole che hanno aderito alla sperimentazione, e gli strumenti digitali con metodologie validate dall’Università Cattolica, i ragazzi sono stati invogliati a riflettere su una serie di temi: quali sono i vantaggi e gli svantaggi del lavoro autonomo? Quali i vantaggi di lavorare nel terziario? Perché questo settore offre più opportunità rispetto agli altri? Cosa può fare la scuola per aiutare i ragazzi in questo percorso? Quali scuole, nelle diverse realtà territoriali, preparano meglio i ragazzi ai mestieri del terziario? Come funziona lo strumento dell’apprendistato?
Con l’obiettivo di svolgere un’efficace azione di orientamento scolastico e promuovere presso i ragazzi l’autoimprenditorialità giovanile, il progetto di Confcommercio ha fornito i primissimi strumenti per ragionare sul concetto di lavoro autonomo come sfida.


Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione