Nasce l'Associazione dei Professionisti del Digitale di Confcommercio

giovedì 24 novembre 2016 18:35:47
Tre i punti di lavoro di PRO4ICT: creare networking, valorizzare le competenze e tutelarne la professionalità sul mercato e a livello istituzionale. Il primo presidente è Deborah Ghisolfi. Fioroni: "l'opera dei professionisti del settore ICT è strategica per la competitività delle imprese e del Sistema Paese".
Se è vero che i professionisti del digitale stanno aumentando rapidamente e che costituiscono l'ossatura della Trasformazione Digitale, è altrettanto vero che in Italia non hanno vita facile. Il mercato è una prateria in cui la concorrenza è sfrenata, complice soprattutto la corsa al ribasso delle tariffe che mina la qualità del lavoro.

Inoltre le competenze non vengono spesso garantite e tanto meno certificate e fare business diventa un'impresa. Ecco perché i freelance, professionisti dell'ICT, non hanno la possibilità di incidere come categoria per la tutela della loro professionalità, né a livello di mercato, né politico.

"Ciò che serve è creare un contesto in cui ci si possa mettere in gioco a livello identitario e avere la forza per far sentire la propria voce", commenta Deborah Ghisolfi, neo presidente di PRO4ICT, l'Associazione Nazionale dei professionisti ICT.

"PRO4ICT nasce in seno a Confcommercio–Imprese per l'Italia, del cui peso istituzionale potremo beneficiare fin da subito per partire con le attività rivolte ai nostri associati, e raccoglie il knowhow di Assintel, che rappresenta l'altra faccia della medaglia della rappresentanza dell'ICT a livello aziende", aggiunge. Anna Rita Fioroni, responsabile di Confcommercio Professioni, commenta: "una nuova Associazione nasce all'interno di Confcommercio e aderisce al nostro Coordinamento delle professioni per la rappresentanza e la tutela di professionisti nel settore ICT, la cui opera è strategica per la competitività delle imprese e del Sistema Paese. Insieme faremo un cammino di valorizzazione delle qualità e delle competenze per distinguersi nel mercato dell'innovazione".
Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione