Shopper, ricordatevi di metterli nello scontrino! Partiti i controlli

lunedì 20 gennaio 2020 17:45:38
In seguito al verificarsi di controlli in alcune zone dell'Umbria, e per evitare sanzioni, ricordiamo che i sacchetti di plastica vanno fatti sempre pagare. C'è infatti il divieto di fornitura delle buste di plastica a titolo gratuito; il pagamento deve risultare dallo scontrino. 

INFO: Servizio Ambiente Confcommercio Umbria, Amanda Calisti, tel. 075.506711, a.calisti@confcommercio.umbria.it
Sull'argomento, l'art. 226 bis, comma 2, D.Lgs. n. 152/2006 dispone che le borse di plastica biodegradabili e compostabili, nonché le borse di plastica riutilizzabili "non possono essere distribuite a titolo gratuito e, a tal fine, il prezzo di vendita per singola unità deve risultare dallo scontrino o fattura d'acquisto delle merci o dei prodotti trasportati per il loro tramite".
Ugualmente, l'art. 226-ter, comma 5 del medesimo D.Lgs. n. 152/2006 dispone che le borse ultraleggere, "non possono essere distribuite a titolo gratuito e, a tal fine, il prezzo di vendita per singola unità deve risultare dallo scontrino o fattura d'acquisto delle merci o dei prodotti imballati per il loro tramite".

PER UN QUADRO COMPLETO DELLA NORMATIVA IN MATERIA DI SHOPPER, E PER SCIOGLIERE EVENTUALI DUBBI, CONSULTATE LA PAGINA AL LINK:  http://www.confcommercio.umbria.it/post/shopper-le-risposte-ai-dubbi-piu-frequenti

Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione