Varchi alla ZTL, Confcommercio Gubbio soddisfatta per le modifiche apportate dal Comune

giovedì 31 maggio 2018 10:53:50
Sulla vicenda “varchi di accesso alla Ztl” Confcommercio Gubbio vede decisamente il bicchiere mezzo pieno, perché alla fine di un confronto costruttivo con il Comune, ha incassato modifiche significative alla versione originale del provvedimento, che preoccupava parecchio.

Ci sono aspetti ancora da migliorare e questioni  da limare, ma il risultato raggiunto viene considerato importante sia per le imprese che per i cittadini, che intanto possono entrare in centro storico con più flessibilità e chiarezza nella segnaletica. Attraverso il varco verde è infatti più facile capire, rispetto a  prima, quando è possibile entrare e sostare.

Altri risultati che Confcommercio Gubbio ritiene rilevanti sono il prolungamento dell’orario di uscita, fissato ora alle 20.30 (comunque un fatto positivo, anche se la richiesta dell’associazione  era le 22:00) e la duttilità di autorizzazione  da parte del Comune in relazione alle concrete necessità di accesso degli operatori del centro storico, previa comunicazione, per le operazioni di rifornimento, carico, scarico e consegna delle merci.

Tra le tematiche per cui sono previsti ulteriori aggiornamenti quella dei permessi, per la quale è allo studio una riflessione  tesa ad apportare modifiche all’attuale regolamentazione.

Confcommercio Gubbio  “porta a casa” anche la disponibilità del Comune a verificare la possibile introduzione del criterio di stagionalità e dei correttivi che in corso d’opera risultassero necessari, nonché l’impegno per  una  campagna di comunicazione capillare tra i cittadini.  Si vuole scongiurare l’effetto dissuasivo all’accesso in centro che il provvedimento sui varchi nella versione originale faceva a buon ragione temere.

“La nostra azione di pressing sul Comune – sottolinea il presidente di Confcommercio Gubbio Lucio Lupini - è stata motivata dall’obiettivo di conciliare i provvedimenti di limitazione al traffico con la salvaguardia della tenuta economica e sociale del centro storico, che deve essere mantenuto vivo e dinamico, e che tale può essere solo se c’è gente. La disponibilità del Comune a dialogare su questo è per noi un fatto molto significativo perché vuol dire che c’è comunità di intenti, anche se ci possono essere diversità di valutazione sulle scelte più opportune. Invitiamo pertanto con forza gli eugubini, e  non solo, a tornare a frequentare massicciamente il centro storico,  perché se il centro storico è in buona salute, gli effetti positivi si diffondono a cascata su tutta la città. Il nostro impegno – conclude Lupini – non finisce qui:  rimane aperto un dialogo con l’amministrazione per valutare passo passo gli effetti del provvedimento e sollecitare tutti i correttivi che si rendano necessari”.




 ZTL - Orari di accesso e sistemi di controllo
 

 

Contatta Confcommercio Umbria: siamo a disposizione